EXCALIBUR 5 - ottobre 1998
Proposte per un indispensabile approfondimento "alternativo"
di Nicola Spanu
Di fronte alle piroette e alle giravolte dei partiti politici italiani odierni, a volte l'osservatore resta incapace di comprendere i particolari processi di cui essi sono protagonisti, rimanendo peraltro privo di una capacità di valutazione concreta di essi, nonché della portata storica che spesso questi assumono, per il numero di persone che vi rimangono coinvolte.
A questo proposito la cultura può rappresentare un utile mezzo al fine di avere una visione più chiara della politica e degli aspetti che la caratterizzano; e quali migliori contenitori di questa vi sono se non i libri?
Certo, a volte è difficile reperire alcuni testi (specie per la faziosità delle grandi case editrici italiane), ma comunque esistono sempre canali "sommersi" in cui e possibile procurarsi testi fondamentali sia per il militante che per il semplice uomo di destra; uno di questi e rappresentato dalla fornita biblioteca dell'Associazione culturale "Europa III Millennio" nella quale è possibile reperire testi di storia, filosofia, politica e cultura, essendovi peraltro la possibilità non solo di prenderli in prestito, ma, per molti, anche di acquistarli.
Fra gli autori presenti, che qui non è possibile citare tutti, ricordiamo De Felice, De Benoist, Evola, Costamagna, Gentile, Rauti, Giordano Bruno Guerri e tanti altri.
Spesso, però, per via di varie ragioni, fra le quali la mancanza del tempo, la lettura di un libro può essere difficoltosa, ed una registrazione video o audio può risultare più indicata a chi si trova appunto ad affrontare problemi di tal genere. Anche per una problematica di questo tipo "Europa III Millennio" può rappresentare una soluzione con il suo discreto materiale audio-video, che raggruppa interviste e discorsi di importanti personaggi della nostra area politica, ma anche musicassette e cd di musica alternativa fra i quali autori ricordiamo Morsello, "Gli Amici Del Vento", Rino Cammilleri, "La Compagnia Dell'Anello", ecc., i quali possono rappresentare un mezzo per trasmettere ad un pubblico sempre più vasto il nostro particolare messaggio politico.