EXCALIBUR 6 - novembre 1998
in questo numero
Notizie dall'Associazione
Ai nostri lettori
di Isabella Luconi
Excalibur è giunto al suo sesto numero ed è il momento di tirare un po' le somme.
L'idea di riunirci in una libera associazione e di dotarci di uno strumento qual è Excalibur, è un impegno gravoso, ma non certamente scevro di gratificazioni e soddisfazioni.
Il mondo della Destra è un mondo popolato da spiriti liberi, in perenne contraddizione e polemica, vivace, mai schiavo di nessuno, i suoi appartenenti sono individualisti e ribelli, solitari e scontenti, un mondo dove un gruppo di due persone sembra già essere troppo numeroso.
Fondare una associazione dove ci fosse spazio per tutti e un giornalino che potesse contenere le opinioni di tanti, sembrava una scommessa persa in partenza.
E invece no. È bastato tener duro e non cedere alla tentazione di avere padri o padrini (e Dio sa quanto ci farebbe comodo non avendo né fondi per il giornalino, né una sede per riunirci).
Niente protettori, quindi, ma contestualmente abbiamo accettato da parte dei nostri iscritti la scelta individuale di schieramento e di appartenenza ai vari gruppi.
Il risultato: la stima di chi ci conosce e la richiesta sempre più forte di organizzare momenti di incontro, dove poter parlare, discutere, confrontarsi.
Noi vogliamo continuare su questa strada, consapevoli che tutto il Patrimonio culturale e umano che la Destra porta con se non può e non deve andare disperso in circoli e circoletti.
Continueremo dunque su questa strada stimolando il dibattito, il confronto e, perché no, anche la contrapposizione.
Ma oltre a tutto ciò, è il momento di tirar fuori tutto il nostro "spirito ribelle", tutta la voglia di combattere perché è in gioco la nostra libertà di uomini e di Italiani.
Il cerchio dell'ideologia comunista ci sta stringendo in una morsa mortale.
Hanno già vinto la guerra delle parole, tant'è che le nuove generazioni pensano che il comunismo in Italia non esista e che si viva in un paese democratico e libero, mentre di fatto viviamo in un regime.
L'anticomunismo non è un valore solo della Destra, ma di tutti gli spiriti liberi, ed a tutti i nostri lettori, che sappiamo essere liberi e ribelli, chiediamo di inviarci articoli, testimonianze personali, proposte, perché tutti insieme si possa far fronte comune e sconfiggere il regime di D'Alema e compagni.
tutti i numeri di EXCALIBUR
VICO SAN LUCIFERO