EXCALIBUR 75 - gennaio 2014
in questo numero
Cambio della Direzione di Excalibur: chi lascia...
di Ernesto Curreli
Cari amici, dopo tre anni alla guida della redazione di Excalibur è giunto il momento che io passi ad altri il compito di dirigere la nostra rivista.
Il nuovo Direttore di redazione è l'amico Salvatore Sirigu, al quale rivolgo i migliori auguri e che da molti anni collabora con noi.
Certamente sarà capace di dare nuovo impulso a Excalibur, che continua le sue pubblicazioni malgrado le notevoli difficoltà di carattere economico. Infatti, come sapete, ci autofinanziamo da sempre pur di continuare a diffondere la rivista e questo non sempre risulta facile.
Per parte mia ho tentato di dare veste nuova al periodico, privilegiando tematiche moderne o di attualità e favorendo in ogni modo la collaborazione di diversi amici che hanno portato il loro contributo prezioso.
Abbiamo peraltro conservato la linea che ci contraddistingue, nel solco di una destra moderna, se il termine "destra" può avere ancora un significato, che non dimentica le proprie radici ma che comunque guarda al futuro cercando di difendere e diffondere una visione delle politiche sociali ed economiche che ancora oggi, di fronte al disastro causato dalle teorie liberiste, europeiste, mondialiste e ipocritamente "buoniste", dimostrano tutta la loro validità.
Cosa oggi stia accadendo è sotto gli occhi di tutti.
In una situazione di grave disagio economico e di pesanti rivolgimenti sociali, sembra che nessuno sappia più trovare la strada che possa portare le società moderne verso un futuro di certezze. Molti atteggiamenti e visioni si accavallano tra uomini di destra e di sinistra e tra i due schieramenti molte sono le confusioni e le prese di posizione trasversali.
Se noi, malgrado tutto, riusciremo a mantenere viva la fiamma della nostra identità grazie alla nostra piccola ma autorevole rivista, allora potremo dire che i nostri sforzi sono stati utili e meritevoli.
tutti i numeri di EXCALIBUR
VICO SAN LUCIFERO