EXCALIBUR 97 - aprile 2017
in questo numero
Allons enfants de la Patrie
Come leggere il risultato delle elezioni presidenziali francesi del 23 aprile
di E. A.
Francia alle urne per la Presidenza della Repubblica
Ci convince poco l'interpretazione più gettonata secondo cui l'elezione francese avrebbe premiato (ma non molto) una forza nazionalista, antisistema, xenofoba e antieuropea impersonata da Marine Le Pen.
Ma il vero vincitore sarebbe invece Emmanuel Macron e non tanto perché ha superato la Le Pen, quanto perché è stato percepito da tutte quelle forze politiche, economiche e sociali, che nell'attuale sistema francese campano più che bene, come l'ultima difesa per il mantenimento dei proprio benessere.
Non è un caso infatti che Le Pen, come del resto Trump negli Stati Uniti, abbia stravinto fra gli operai con il 37% dei voti, mentre il pur robusto partito della sinistra radicale di Melenchon ne ha raccolto solo il 24%. Così come il Front National è maggioritario fra i ceti bassi, i disoccupati, gli agricoltori.
A favore di Macron hanno preso posizione tutti i leaders politici, eccetto Melenchon, tutto il mondo economico-finanziario che ruota attorno a Parigi e a Bruxelles, la grande moschea di Parigi, la comunità ebraica e, anche se in maniera velata e tortuosa, anche la chiesa cattolica. Ma parliamo di vertici. Si adeguerà il popolo francese? Non ne siamo sicuri.
Si vota di nuovo il 7 maggio, giorno festivo. Occhio: i poveri non faranno ponti o vacanze ed è più probabile che vadano a votare. Dubito che se ne privino i benestanti per i begli occhi di Macron.
tutti i numeri di EXCALIBUR
VICO SAN LUCIFERO